lunedì 7 dicembre 2009

Camera 304 - In attesa di chiamarti cara per l'ultima volta


Dell'imprevedibilità della relazione me ne sono reso conto sin dall'inizio e non mi era spiaciuto, come non mi spiace adesso. Momenti di verità e trasparenza si alternano da sempre a segretezza ed opacità. Quest'andamento oscillante è simile a quello che alterna desideri e aspettative. Ciò che si sceglie di rivelare o nascondere, è solo frutto del momento. Della singola circostanza del momento.
La particolarità è che i segreti non sono veri segreti. Sono succedanei di segreti.
Io ti parlerei se me ne dessi modo, se tu non fossi così impegnata a non farti parlare.

Nessun commento:

Posta un commento