mercoledì 17 marzo 2010

Camera 208 - Smarrimento


Ti ho conosciuto e decidemmo di iniziare a camminare insieme. Guardavo il centro della tua mente, te lo descrivevo e te ne sgomentavi. Capivo, anche se non me lo dicevi, che non saresti stata capace di restarci a lungo con me. Qualche tempo dopo te ne andasti. Io restai nell'intrico di vicoli e strade della tua mente. Certe volte mi perdo anche nei luoghi che conosco benissimo.

1 commento: