giovedì 26 agosto 2010

Camera 302 - Perchè ho una domanda da farti.


Perchè ho una domanda da farti. So che tra poco ci incontreremo ancora, anche se non so esattamente quando, ma volevo conoscere qualche tuo pensiero un po’ meglio. Non mi interessa sapere come sei ora, di che colore hai i capelli, il viso. Quanto sei alta, com’è il tuo corpo o, più semplicemente se ce l’hai, un corpo. Non c’è più spazio per certe domande.
Ecco quindi la mia domanda: che importanza dovrei attribuirti?
Ti introduci nei miei sogni, nelle attese, nelle speranze. Ci sei anche quando ti neghi nelle ore di chi vive in tuo nome. Non ti posso eliminare dalla mia vita. Sei con me quando viaggio, quando osservo il tempo che passa tra una camera e l'altra. O forse non sei con me, sei dentro di me.
So che hai tanti appuntamenti ogni giorno, non è possibile sapere i tuoi spostamenti.
Se te ne andassi? Altre prima di te l'hanno fatto. Cambierei strada.
Perchè è così che succede. Tutto accade quando smetti di percorrere la stessa strada ogni giorno.

2 commenti: